Beato Mons. Luigi Novarese

 

Il giovane Luigi a Casale Monferrato.

Luigi Novarese con la mamma Teresa29 luglio 1914: nasce a Casale Monferrato, nella cascina Serniola.
Il padre muore quando Luigi ha appena nove mesi. Così la mamma Teresa si occupa da sola della numerosa famiglia.

19 marzo 1923: si manifesta la malattia.
All'età di nove anni, a seguito di forti dolori all’anca, gli viene diagnosticata una malattia per l’epoca incurabile e invalidante (TBC). Inizia così il pellegrinaggio da un ospedale all'altro, senza risultati. Per i medici era inguaribile.

17 maggio 1931: guarisce miracolosamente.
Dopo 8 anni di sofferenze, si rivolge a don Filippo Rinaldi, chiedendo la guarigione per intercessione dell’Ausiliatrice e di don Bosco. La guarigione avviene in modo completo. Il 17 maggio 1931, esce dall'ospedale.


 

Sacerdote a Roma.

Luigi Novarese sacerdote, a sinistra

5 novembre 1935: arrivo a Roma.
Guarito, Luigi decide di dedicare la propria vita agli ammalati. Prosegue quindi gli studi con l’intenzione di diventare medico. Alla morte della mamma, tuttavia, decide di diventare sacerdote e di servire gli ammalati in un altro modo. Viene Ordinato Sacerdote il 17 dicembre 1938 nella Basilica di San Giovanni in Laterano.

1941-1977: incarichi per la Chiesa.
Nel 1941 inizia il lavoro nella Segreteria di Stato Vaticana, alle dirette dipendenze di Mons. Montini, il futuro Paolo VI. Nel 1962, gli viene affidato l’incarico dell’assistenza spirituale negli istituti ospedalieri italiani, prima per conto della Segreteria di Stato e poi, dal 1970 al 1977, per la CEI.


 

La fondazione dell'opera.

 

1943-1984: la fondazione dell’opera.
Luigi Novarese non dimentica la sua intenzione di dedicarsi alle persone sofferenti. Fa tesoro della sua esperienza di malattia e “inventa” un nuovo apostolato che rende le persone ammalate e handicappate “apostoli e protagonisti”.
Al suo fianco, fin dal 1943, Sorella Elvira Myriam Psorulla che collabora attivamente nella realizzazione delle opere.
 
Maggio 1943: Lega Sacerdotale Mariana.
Nel mese di maggio del 1943 mons. Luigi Novarese e Sorella Elvira Myriam Psorulla in accordo e su esortazione della Segreteria di Stato Vaticana, danno origine alla "Lega Sacerdotale Mariana", con lo scopo di sovvenire alle necessità dei sacerdoti ammalati o bisognosi, nel vincolo di Maria.

17 maggio 1947: Centro Volontari della Sofferenza.
L'attività apostolica si estende anche ai laici con il CVS, cui appartenevano persone ammalate. Si affermò con forza il pieno impegno battesimale della persona sofferente, non solo "oggetto" di assistenza ma "soggetto" di azione.

 

 

1 novembre 1950: Silenziosi Operai della Croce.
All'interno del movimento fu avvertita la necessità di definire un gruppo di persone che garantisse continuità all'opera assumento ruoli direttivi, vivendo la radicalità della dedizione all'apostolato mediante la pratica dei Consigli evangelici. I primi SOdC furono le persone ammalate o disabili che già aderivano alla spiritualità del CVS.
 
1952: Fratelli degli Ammalati.
Gli accompagnatori, gli amici, i familiari dei Volontari della Sofferenza, assunsero il nome di Fratelli degli Ammalati, evidenziando con tale nome il profondo inserimento nel cammino spirituale e apostolico del CVS e la fattiva vicinanza ai sofferenti.
 
1973: Fratelli e Sorelle Effettivi dei SOdC.
Sono iscritti al CVS che si impegnano a vivere la spiritualità dei SOdC e a coadiuvarli nell'apostolato.

Numerosi riconoscimenti ecclesiali.

7 ottobre 1957: il discorso di Pio XII agli ammalati.
L'intera opera fondazionale di mons. Luigi Novarese e Sorella Elvira Myriam Psorulla è stata continuamente accompagnata ed autenticata dal magistero pontificio con numerosi discorsi direttamente rivolti agli associati in occasione dei decennali, a partire dal discorso di Pio XII (7 ottobre 1957), nel primo decennale di apostolato.

11 febbraio 1984: Salvifici Doloris.
Le idee portanti del CVS sono presenti in documenti del magistero universale espressamente dedicati al tema della sofferenza e dell'apostolato laicale. Segnano la conferma e l'orizzonte dell'attuale impegno associativo nella Chiesa universale.
  • Salvifici Doloris - 11 febbraio 1984
  • Christifedes Laici - 30 dicembre 1988


 

Riconosciuto Beato dalla Chiesa.

 

Mons. Luigi Novarese alla Grotta di Lourdes guida il Rosario20 luglio 1984: muore a Rocca Priora (RM).

La sua opera è ora continuata dai Silenziosi Operai della Croce.

2010: Venerabile Luigi Novarese.
Al termine del lungo percorso di studi e raccolta delle testimonianze, Sua Santità Benedetto XVI, riconosce le Virtù Eroiche di Mons. Luigi Novarese e lo dichiara “Venerabile”.

7 giugno 2011: parere favorevole della Commissione dei Teologi.
La commissione dei teologi, riunitasi a Roma il 7 giugno 2011, ha dato parere favorevole sul presunto miracolo ottenuto da una nostra associata, una sorella degli ammalati della diocesi di Vercelli, attraverso l'intercessione di mons. Novarese. Ora resta un ultimo gradino: il Congresso dei Cardinali.

19 dicembre 2011: Il Papa firma il decreto di beatificazione.
Il Santo Padre Benedetto XVI ha firmato il Decreto in cui si riconosce il miracolo ottenuto per intercessione del nostro Padre Fondatore, il Venerabile Luigi Novarese. Questo è l’ultimo atto del processo di beatificazione.
 
31 maggio 2012: Fissata la data per la Beatificazione: 11 maggio 2013.
Il Sommo Pontefice Benedetto XVI ha concesso che la Celebrazione del Rito di Beatificazione del Venerabile Servo di Dio Luigi Novarese, abbia luogo a Roma, nella Basilica Papale di San Paolo fuori le mura, Sabato 11 maggio 2013. Rappresentante del Santo Padre sarà l’Em.mo Card. Tarcisio Bertone, Segretario di Stato.
 
11 maggio 2013: Mons. Luigi Novarese è proclamato Beato. Nella Basilica di San Paolo fuori le mura, il Cardinal Tarcisio Bertone, alla presenza di circa 5.000 aderenti al Centro Volontari della Sofferenza provenienti da diverse parti del mondo e dei Silenziosi Operai della Croce, ha proclamato Beato monsignor Luigi Novarese. La festa verrà celebrata ogni anno il 20 luglio, giorno della sua nascita al cielo. Vedi i video della celebrazione.

 Luigi Novarese - lo spirito che cura il corpo

Per approfondire:

   

L'Associazione: Sito della Confederazione CVS InternazionaleSito del Beato Mons. Luigi NovareseComunità dei Silenziosi Operai della CroceAttività Sanitarie e Assistenziali dei Silenziosi Operai della CroceAttività Formative e Corsi ECM organizzati dai Silenziosi Operai della CroceCase SOdC per Esercizi SpiritualiSiti dei Centro Volontari della SofferenzaEdizioni CVSL'associazione su FacebookL'Associazione su youtube    Contatti

   
© 2012 - Silenziosi Operai della Croce - Roma - (+39) 0645437764